Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL,, CIA Treviso, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 
Wind rimodula a 28 giorni anche le tariffe dei vecchi clienti. Federconsumatori chiede l’immediato intervento dell’AGCOM 

Continuano, purtroppo, i casi di modifica di tariffazione da parte delle compagnie telefoniche ai danni di ignari consumatori. Questa volta a cambiare le carte in tavola è Wind: l’azienda ha comunicato che anche i piani tariffari dei vecchi utenti, come già avvenuto per quelli dei nuovi clienti, saranno rimodulati a 28 giorni. In questo modo le fatture a carico degli utenti saranno 13 (e non più 12) con un aumento che l’Agcom stima intorno al 7%.

 Si tratta quindi di un escamotage per creare una sorta di "tredicesima mensilità". Ribadiamo che non è accettabile, soprattutto perché questa politica è stata adottata dalla stragrande maggioranza delle compagnie telefoniche, rendendo quasi impossibile trovare offerte a 30 giorni.

Naturalmente anche questa volta provvederemo a segnalare all’AGCOM l’ennesima pratica commerciale scorretta da parte di Wind: ci aspettiamo quanto prima interventi incisivi e sanzioni esemplari alle aziende che mettono in atto comportamenti poco trasparenti a danno dei clienti.

 Ricordiamo comunque che gli utenti hanno il diritto di recedere dal contratto senza costi di disattivazione né penali entro il 31 agosto, inviando una raccomandata A/R al seguente indirizzo: Wind Telecomunicazioni Spa – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano. 

Per eventuali problematiche potete rivolgervi agli sportelli di Federconsumatori Presenti in tutto il Veneto. ( per vedere i recapiti clicca qui)

Mestre, 22 luglio 2016